Post Format

Il coyote di Bruxelles, la vacca a 5 stelle e l’uccellino europeo

Eccoci qui a parlare di Documento di Economia e Finanza (DEF), il piano quadriennale che ogni aprile il nuovo Governo dovrà presentare alle Camere, decidendo come e quanto tassare e spendere, se finanziarsi via deficit per spendere di più o piuttosto non farlo e decidere invece di provare a ridurre il debito. Che noia direte. Ma no, altro che noia!

Tutto è DEF. Sono i DEF che decidono le elezioni e chi le vince.

Perché pensate che il PD sia crollato? Perché ha totalmente sbagliato i suoi ultimi 5 anni di DEF: eliminando investimenti pubblici essenziali per il Meridione, e rinunciando a fare spending review essenziali per identificare sprechi odiati al Nord e trovare risorse per ulteriormente finanziare investimenti. Ha fatto austerità, suicidandosi, ma soprattutto mettendo in ginocchio il Paese.

E questi errori hanno modificato gli equilibri politici portando l’Italia ad una maggioranza diversa, che ora l’Europa sente come una potenziale minaccia. Ma l’Europa deve solo biasimare se stessa per avere imposto all’Italia ed a un PD timoroso ed incompetente le sue ricette. E deve fare attenzione, quest’Europa. Perché così come il PD è sparito, rischia di sparire pure l’Europa, ma non solo quella masochista e sadica di questi ultimi anni, ma assieme ad essa anche quella che tanti di noi sognano da anni, un’Europa di pace, fratellanza, sviluppo.

Come evitare che sparisca? Semplice. Bisogna capire finalmente per bene qual è il nemico dell’”Europa che vogliamo” e qual è il suo alleato ed amico.

Non sempre facile: basterà guardare questo video tratto dal meraviglioso “Il mio nome è nessuno” dove Terence Hill ricorda ad un perplesso e magnifico Henry Fonda la storiella dell’uccellino e della sua morale, dove “non sempre chi ti mette nei guai vuole il tuo male, e non sempre chi te ne tira fuori vuole il tuo bene”. Ottima sintesi per capire la sfida del DEF.

Si potrà infatti di nuovo dare retta a questa Europa falsamente benevolente, che ci ha per anni propinato ricette di finta crescita da raggiungere tramite austerità e riforme, ambedue disattente alla sofferenza delle persone, che ci ha giurato di toglierci dai guai, come il coyote della favola di Terence Hill.
Oppure?
Oppure si potrà dare fiducia al DEF dei 5stelle, terrorizzante per quest’Europa, così deciso a non obbedire al Fiscal Compact e a non ridurre il deficit a zero con manovre suicide di 30 miliardi in due anni di aumenti di imposte e riduzione a casaccio di spese. Un DEF convinto che dobbiamo riprendere lo stimolo della domanda per il tramite di investimenti pubblici, un DEF che solo se si ascolta la narrativa dell’idiotica Europa si può giudicare capace di metterci nei guai.

Ben venga il DEF che terrorizza l’Europa della vacca della favola del signor Nessuno: forse saprà finalmente salvarla e salvarci.

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*