Post Format

Tra pochi giorni in Sardegna di  nuovo per insegnare al Master sugli Appalti Pubblici che l’Università di Roma Tor Vergata offre insieme a Sardegna Ricerche.

La mia famiglia da parte paterna è originaria di Villa Cidro, in provincia prima di Cagliari ed oggi del Medio Campidano. E’ sempre un’emozione particolare, ritornare in Sardegna.

*

Noi siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi, romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi.

Siamo le ginestre d’oro giallo che spiovono sui sentieri rocciosi come grandi lampade accese.

Siamo la solitudine selvaggia, il silenzio immenso e profondo, lo splendore del cielo, il bianco fiore del cisto.

Siamo il regno ininterrotto del lentisco, delle onde che ruscellano i graniti antichi, della rosa canina, del vento, dell’immensità del mare. Siamo una terra antica di lunghi silenzi, di orizzonti ampi e puri, di piante fosche, di montagne bruciate dal sole e dalla vendetta.

Noi siamo sardi.

Grazia Deledda, Premio Nobel per la Letteratura, 1926.

2 comments

  1. Professore,
    Una curiosità: secondo lei quali sono le cause del lento ma costante declino italiano che ormai ci accompagna da due decenni?
    Grazie e buon lavoro
    Fabio F.

    Reply
  2. carlo masini

    16/05/2017 @ 12:38

    Professore,
    grazie per averci ricordato queste parole meravigliose di Grazia Deledda.

    Reply

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*